12 PASSI

Vai ai contenuti

Menu principale:

RAZIONALE DEL SEMINARIO DI PRIMAVERA 2016 DAL TEMA
“PROGRAMMA DEI 12 PASSI: ESPERIENZA SPIRITUALE E RECUPERO DALLE DIPENDENZE”

L’Associazione Alcolisti Anonimi, il 14 aprile 2016, organizza un seminario dedicato al proprio programma di recupero articolato in 12 Passi.
Alcolisti Anonimi è un’associazione, presente in tutto il mondo (176 paesi), costituita da gruppi di auto mutuo aiuto per il recupero dalla dipendenza alcolica. In Italia, A.A. esiste da oltre 40 anni e conta attualmente 480 gruppi. La partecipazione agli incontri è gratuita ed anonima. L’unico requisito per esserne membri è il desiderio di smettere di bere. A.A. è finanziata unicamente dai contributi volontari dei propri membri, per statuto non può ricevere contributi esterni. A.A. non è affiliata ad alcuna confessione, idea politica, organizzazione o istituzione; non si impegna in alcuna controversia, né sostiene o si oppone ad alcuna causa.

Il programma dei 12 Passi (vedi allegato) si compone di una serie di principi di natura spirituale che, se messi in pratica come stile di vita, possono liberare chi soffre dall’ossessione del bere e metterlo in grado di realizzarsi pienamente.

Il programma dei 12 Passi viene pubblicato per la prima volta nel 1938 nella prima edizione del libro Alcolisti Anonimi. La storia di come migliaia di uomini e donne si sono recuperate dall’alcolismo, negli Stati Uniti. Il metodo nato sulla scorta dell’esperienza spirituale (Oxford Group) dei primi membri, si avvale dell’apporto di medicina (Dr. William Silkworth e E. Morton Jellinek), religione (padre Ed Dowling, s.j.) e psichiatria (C.G. Jung e Harry Tiebout) per assumere finalmente una fisionomia autonoma.

Il programma si mette in pratica nel gruppo di auto mutuo aiuto. Il gruppo rappresenta il luogo di un percorso di autocoscienza e consapevolezza in cui si realizzano, per mezzo della condivisione delle esperienze, le dinamiche dell’identificazione, resa personale, accettazione di sé, superamento dell’autocommiserazione e responsabilizzazione dell'individuo, restituzione di senso, vivere qui e ora, cambiamento di paradigma esistenziale, risarcimento, preghiera, testimonianza e cambiamento di ruolo nel dono gratuito e incondizionato di sé attraverso il servizio agli altri.

Questo metodo, raccomandato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, col tempo è divenuto il modello dei gruppi di auto mutuo aiuto e sono oltre 600 le organizzazioni -dette fratellanze- che l’utilizzano in tutto il mondo sia per problemi di dipendenza da sostanze che da comportamenti, coinvolgendo milioni di persone. Parallelamente, in una sorta di ritorno alle origini, viene utilizzato come percorso di crescita umana, spirituale o religiosa nei contesti socioculturali più disparati. Questa universalità e pluralità di applicazioni rende il programma dei 12 passi un ideale modello di dialogo tra culture diverse.

 COMUNICATO STAMPA                                             DEPLIANT ALCOLISTI ANONIMI                                             POSTER ALCOLISTI ANONIMI

 
Torna ai contenuti | Torna al menu